“BUON COMPLEANNO PAOLO”. Iniziativa presso l’ Istituto Penitenziario Minorile Malaspina di Palermo

Nel giorno del compleanno di Paolo Borsellino, il 19 gennaio, all’interno del carcere minorile Malaspina di Palermo, si è disputato il Primo Trofeo di calcio a cinque del Centro Studi intitolato al giudice ucciso dalla mafia. La mattinata è stata caratterizzata dall’incontro con l’attore cabarettista Ernesto Maria Ponte, dall’incontro con Maria Tomarchio, presidente del Centro e Rita Borsellino, presidente onorario del Centro e sorella del giudice, mentre nel pomeriggio, alle 15, si sono disputate le partite del trofeo calcistico. Sul campetto da gioco del Malaspina si sono incontrate le squadre dell’Associazione sportiva dilettantistica della Questura di Palermo, del Liceo Statale “De Cosmi” e le due dell’ Istituto penitenziario,  al termine, come oramai di consueto, il taglio della torta. Oltre alla presenza di Rita Borsellino, di Maria Tomarchio, presidente del Centro, del direttore della struttura detentiva Michelangelo Capitano e degli operatori, anche Manfredi Borsellino, figlio del giudice e del piccolo Paolo Borsellino.
L’onda nel mare di speranza, dove la vita a bianco e nero tra le sbarre è quella del fresco profumo della libertà, è la stessa verso la quale si vogliono indirizzare quei ragazzi che, deviando, hanno navigato in un mare di scelte sbagliate, malavitose, talvolta per volontà loro, qualche volta perché nati in contesti familiari o sociali che li hanno marchiati. È proprio tra le vele verso un vento più giusto, salubre e colorato, che qualcuno cerca di indirizzarli: in quelle onde e in quel mare che Paolo Borsellino tanto amava e facendo tesoro di quella lezione umana che ha lasciato ai posteri. (tratto da A Sud Europa).

Annunci

Un pensiero su ““BUON COMPLEANNO PAOLO”. Iniziativa presso l’ Istituto Penitenziario Minorile Malaspina di Palermo

  1. Non ci può essere liberta ne diritti inviolabili se al comando della vita sociale di fatto non ci sono le istituzioni repubblicane …la repubblica non può essere soggetta a revisione .La repubblica non può essere. Ceduta ad organismi sovranazionali ed extraterritoriali .le limitazioni di sovranità possono essere concesse a condizioni di parità con gli altri stati .Il diritto al voto e inviolabile di pari modo e inviolabile che ci governano persone elette democraticamente. Le banche pubbliche devono essere a maggioranza con capitale di stato.i trattati internazionali devono rispettare la nostra costituzione.I beni economici inclusi la moneta devono essere di proprietà anche degli stati sovrani .Le imposte e i tributi devono rispettare la capacita contributiva delle persone.Concludo anche se potrei continuare alla infinito ..sicuramente sarò preso per visionario . Mi risulta che moro come Kennedy e altri volevano e insistevano per l emissione della moneta di stato per redimere o rimuovere gli ostacoli economici .Tutti questi grandi uomini furono uccisi .Sembra una coincidenza molto molto strana e inquietante.Mi domando: vedete nell.Europa il rispetto della nostra costituzione? Infine chi e il proprietario dell.euro dato che gli stati che lo hanno istituito lo chiedono in prestito? Si possono rimuovere gli ostacoli economici con i continui prestiti senza aver diritto di emettere moneta in relazione alla crescita democrafica di un popolo e in relazione alle potenzialità economiche come il turismo l arte l.agricoltura ecc ecc?grazie a tutti i giudici onesti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...